Seleziona una pagina

I punti neri sono uno degli inestetismi più comuni e odiati. Difficili da eliminare, si formano per motivi diversi, molti dei quali legati all’alimentazione e ai rituali di pulizia della pelle.
Oggi vedremo insieme quali sono le cause e soprattutto quali sono i metodi migliori per eliminarli, e avere una pelle pulita e perfetta, grazie all’uso degli olii essenziali.

Perché si formano i punti neri?

A volte i punti neri si formano insieme ai brufoli, soprattutto negli adolescenti. In questo caso si tratta di infiammazioni batteriche, che spesso possono evolversi in acne.
Questi compaiono quando il sebo viene prodotto in maniera anormale, infatti i punti più comuni sono i classici della cosiddetta “zona T”, naso-fronte-mento, che risulta essere più grassa rispetto al resto del viso. Ma i punti neri sono anche presenti in pelli più adulte.
Infatti, un’altra causa della loro formazione può essere la carenza di pulizia della pelle, che si verifica soprattutto in casi in cui il make-up, non venendo rimosso in modo adeguato, vada ad occludere i pori.

Come prevenirli

La rimozione del make-up deve essere uno dei nostri riti quotidiani.
Prima di andare a dormire dovrebbe essere sempre effettuata la pulizia del viso con latte detergente e tonico (quest’ultimo molto importante perché ha potere astringente che permette di evitare ulteriori sedimentazioni).
Un’ottima soluzione è struccarsi quindi con attenzione utilizzando i prodotti giusti, delicati e non aggressivi.
Un altro importante aspetto da non sottovalutare è sicuramente l’alimentazione, perché la nostra pelle subisce i danni causati da una dieta troppo ricca di grassi e zuccheri.
Inoltre sarebbe sempre buona abitudine fare un po’ di attività fisica, dormire un numero di ore sufficienti, non fumare e cercare di evitare lo stress e bere almeno due litri di acqua al giorno (sono molto consigliati i centrifugati e le tisane detox).

Come eliminare i punti neri con gli olii essenziali

In caso ormai i punti neri siano già comparsi? Niente paura, esistono alcuni metodi per eliminarli, anche grazie all’uso degli olii essenziali.
Per prima cosa, anche se sembra la soluzione più logica, evitate di schiacciarli!
Infatti, questo potrebbe farli infiammare e quindi portare la vostra pelle a produrre ancora maggiore sebo, peggiorando la situazione.
Una buona idea è utilizzare l’olio essenziale di origano, che non risulta essere solamente una pianta aromatica preziosa per rendere deliziosi i vostri piatti, ma anche un ottimo cicatrizzante e germicida.
Infatti, l’olio essenziale di origano è un potente rimedio contro eczemi, ferite e piaghe infette.
A livello topico può anche essere utilizzato su brufoli e punti neri, per facilitarne l’assorbimento.
Quindi, se volete iniziare a contrastare questi fastidiosi inestetismi, mettete una goccia di olio essenziale di origano in mezzo litro di acqua e tamponate la pelle con la soluzione ottenuta.
La vostra pelle, dopo costanti applicazioni, con il tempo apparirà più sana e compatta.

E voi, avete mai provato?