Siamo in molti ad aver finito le ferie. Chi ha ripreso il lavoro, chi la scuola, e per un po’ di vacanze o relax non se ne parla. Di solito i primi mesi dell’autunno sono quelli più stressanti, per via delle cose da fare e dei nuovi programmi. Se anche voi state vivendo un periodo di nervosismo e desiderate recuperare la calma, l’olio essenziale di Niaouly può venirvi in soccorso. Di solito viene utilizzato proprio in aromaterapia per ritrovare la tranquillità emotiva e contro il mal di testa da stress. La sua profumazione è particolarmente delicata e può essere tranquillamente utilizzata anche per profumare l’ambiente.

La pianta

L’olio di Niaouly si ricava da un piccolo albero originario dell’Australia e della Papua, Nuova Guinea. Ancora oggi, proprio lì, si trova la grande diffusione di questa pianta. Si tratta di un sempreverde abituato al clima caldo umido. Le sue foglie sono sottili e appuntite e i fiori gialli, con una capsula legnosa piena di semini.
Per realizzare l’olio essenziale di Niaouly vengono utilizzate le foglie e i rametti giovani della pianta.

Proprietà dell’olio essenziale di Niaouly

L’olio essenziale di Niaouly è utilizzato in aromaterapia perché agisce sulla psiche alleviando la tensione. Ottimo quindi per recuperare calma e serenità, anche nei momenti di maggiore stress.
Ma non solo. Le proprietà dell’olio essenziale di Niaouly sono tantissime. Infatti è un ottimo decongestionante in caso di raffreddore o tosse, ed è efficace contro eczemi e punture di insetto. Inoltre, è un antisettico per le malattie dell’apparato urinario e respiratorio, soprattutto dei bambini. Infatti la profumazione del Niaouly risulta essere più delicata, perfetta per l’apparato respiratorio dei più piccoli.
Se soffrite di bronchite e sinusite, utilizzarlo nei fumenti vi aiuterà a guarire.
L’olio essenziale di Niaouly inoltre viene utilizzato anche per dolori reumatici o muscolari.

Come si usa

Per ottenere i vantaggi maggiori dall’olio essenziale di Niaouly, in caso di stress o ansia, massaggiare le tempie con 2 gocce di olio balsamico. I benefici saranno immediati.
Oppure, se preferite diffonderlo nell’ambiente, potete farlo attraverso il classico bruciatore di oli essenziali o diluirlo nell’acqua degli umidificatori dei termosifoni, per purificare l’aria.
Se invece soffrite di qualche forma catarrale, l’olio essenziale di Niaouly è anche un ottimo fluidificante. Potete aggiungere qualche goccia all’acqua calda che usate per fare i fumenti, e vi aiuterà a eliminare raffreddore, tosse o sinusite.
Il Niaouly inoltre viene utilizzato anche contro le infezioni causate da batteri, virus e micosi. Inoltre, si rivela efficace anche per eliminare il prurito causato da eczemi e punture di insetto. In questi casi vi basterà bagnare un batuffolo di cotone con qualche goccia di olio essenziale e passarlo sopra alla puntura o all’eczema.

E voi l’avete mai utilizzato? Fatecelo sapere nei commenti.