La pelle dei neonati necessita di cure particolari e i detergenti che utilizziamo noi adulti potrebbero risultare troppo aggressivi per la loro cute, molto più delicata.

Il nostro consiglio è di scegliere detergenti naturali, biologici e certificati. Infatti molto spesso anche i detergenti in commercio, pubblicizzati come delicati sulla pelle dei neonati, risultano contenere alcuni agenti aggressivi. Ma andiamo a vedere meglio quali sono le caratteristiche dei migliori detergenti per neonati.

Gli ingredienti banditi e quelli permessi

Come per ogni cosa, vi consigliamo di iniziare controllando l’etichetta, la cosiddetta INCI, e scoprire se all’interno del prodotto che avete intenzione di acquistare sono contenuti derivati del petrolio. Fate attenzione che non ci siano tracce di paraffine, formaldeide e sostanze sintetiche. E nemmeno siliconi, petrolati, parabeni e i conservanti.
Poi, devono essere privi di allergeni. Per chi non li conoscesse, gli allergeni sono sostanze in grado di provocare allergie a livello cutaneo, che si manifestano con arrossamenti e pruriti. Via anche i profumi di sintesi, che possono irritare la pelle dei bambini. Non devono contenere nemmeno coloranti, che di solito vengono utilizzati nell’industria cosmetica per rendere i prodotti più appetibili, ma che spesso sono intolleranti per i più piccoli.

Quali caratteristiche devono avere i prodotti per neonati

I migliori prodotti per il bagnetto e la cura della pelle dei vostri bambini contengono solo ingredienti assolutamente naturali. Quindi stiamo parlando di: bicarbonato di sodio, amido di riso o di mais, avena colloidale, Aloe Vera, burro di karitè e olio di mandorle dolci.
Per la cute delicata dei neonati sono consigliati i detergenti oleosi, che vi potranno aiutare per le crosticine lattee nei neonati, e sono particolarmente indicati per il trattamento di pelli desquamate e sensibili come quelle dei più piccoli.

Proprietà emollienti dell’olio di mandorle dolci

L’olio di mandorle dolci è uno dei prodotti più conosciuti e utilizzati per le proprietà emollienti, ed è l’ideale anche sulla pelle dei neonati.
L’olio di mandorle, per essere di buona qualità, non deve essere preparato con solventi chimici, ma deve essere puro, prodotto tramite pressione a freddo della mandorla dolce.
L’olio di mandorle dolci è utilizzato anche per attenuare il prurito in caso di varicella o eczemi.
Inoltre, a differenza di altri detergenti oleosi, non contiene paraffina o altri derivati del petrolio, ed è inodore.

Contro le irritazioni: Aloe Vera

Per proteggere la pelle dei neonati da abrasioni, piccoli tagli e scottature, l’Aloe Vera è davvero miracolosa. Infatti, grazie alla presenza di mucillagini, tra cui i galattomannani e i mucopolisaccaridi, entrambi in grado di legare e trattenere grandi quantità d’acqua, forma sulla pelle uno strato protettivo e idratante.

Proprietà lenitive del Burro di Karité

Il burro di Karitè è ricco di proprietà lenitive ed emollienti, ed è quindi utilizzato per proteggere la pelle dagli agenti esterni e per cicatrizzarla, in caso di piccole scottature o abrasioni, soprattutto sulle parti più sensibili o sulla pelle delicata dei bambini.
Il burro di Karitè viene ricavato dai semi della Vitellaria paradoxa, una pianta che fa parte della famiglia delle Sapotaceae, molto diffusa in Africa.

E voi, avete già scelto i prodotti per i vostri bimbi?