Avere capelli forti e sani è il desiderio di molte donne e molti uomini. I capelli rappresentano un’estensione della nostra personalità, parlano molto di noi e sono anche un indicatore del nostro benessere.

Le doppie punte, l’estrema secchezza o l’eccessiva untuosità  possono essere tutti segni di capelli deboli. E ancora: capelli opachi, spenti, senza vita, che  si assottigliano e si aggrovigliano facilmente, rappresentano un vero e proprio problema per molte persone.

Tra le cause della debolezza dei capelli vi possono essere fattori di tipo genetico, una scorretta alimentazione, lo stress, gli squilibri e i fattori ormonali (1), come la menopausa, il parto, le pillole anticoncezionali o altri farmaci, un’infezione fungina al cuoio capelluto.

Anche l’ambiente ha un notevole impatto sui nostri capelli: il sole, il cloro delle piscine o l’acqua di mare, l’aria condizionata, il riscaldamento, l’inquinamento possono indebolirli. Inoltre, è quasi superfluo ricordarlo, uno dei peggiori nemici delle nostre chiome è l’eccessivo calore: piastre, phon e docce bollenti, ci fanno capelli ordinati, da una parte, ma deboli dall’altra. (2).

Come fare a capire se i nostri capelli sono deboli? Ecco un semplice test: è sufficiente avvolgere una piccola ciocca intorno al dito; se ci sono molte estremità  sollevate, è probabile che i capelli siano danneggiati e deboli.

I peggiori nemici dei capelli? I prodotti chimici.

I prodotti chimici possono provocare danni al cuoio capelluto (3,4). La cuticola, lo strato esterno dei capelli, funge da barriera che protegge il fusto; se la sua integrità  viene compromessa, i capelli diventano deboli e porosi. Questo può anche portare alla loro caduta.

L’uso continuo di sostanze chimiche forti, contenute nelle colorazioni e nelle permanenti, può danneggiare la fibra capillare, indebolirla e assottigliarla. Infine, sono da evitare anche gli agenti antimicrobici, i tensioattivi aggressivi e i conservanti, presenti in molti shampoo e balsami.

Se si utilizzano con frequenza shampoo e balsami chimici, le sostanze contenute in essi possono rendere i capelli deboli, secchi, crespi e opachi.

Bisogna fare molta attenzione ai prodotti che si scelgono. Sono preferibili  shampoo e balsami delicati, con ingredienti naturali e sostanze nutrienti. Quando si selezionano prodotto per capelli, bisogna evitare quelli contenenti solfati e alcool.

I solfati sono strettamente legati al danneggiamento delle proteine dei capelli, in quanto sono aggressivi. A tal proposito, uno studio (5) ha dimostrato che i capelli immersi in una soluzione di solfato perdono sette volte più proteine dei capelli immersi in acqua. Le conseguenze del contatto con i solfati sono doppie punte e rotture dei capelli: per questo motivo, si consiglia di evitare tali sostanze.

Prendersi cura dei capelli deboli significa limitare o evitare del tutto l’uso di sostanze chimiche.

Utilizzare i prodotti giusti per evitare ulteriori danni ai capelli deboli

Usare i migliori prodotti per capelli  è essenziale per ripristinare la loro salute. Per capelli delicati e deboli, è bene usare uno shampoo, un balsamo e altri  prodotti con nutrienti che aiutano a rinforzarli.

Cercate e selezionate prodotti contenenti tensioattivi non anionici di derivazione naturale, come il coco-glucoside. Le migliori sostanze che può contenere uno shampoo per capelli fragili sono l’inulina, il pantenolo, la calendula e la camomilla.

Inulina: un vero toccasana per i capelli deboli

L’inulina è un eccellente agente idratante e addolcente per i capelli, soprattutto per quelli deboli.

L’inulina è un polisaccaride di fruttosio estratto dalle piante, 100% vegetale. Agisce assorbendo grandi quantità  di acqua che rilascia nei tessuti epidermici poco alla volta e con continuità, rendendola continuamente disponibile per i capelli che risultano così più idratati. E’ di fatto un balsamo naturale, che distende le fibre dei capelli e li rende più morbidi.

Pantenolo: nutre i capelli deboli

Conosciuto anche come provitamina B5, il pantenolo è un ottimo lenitivo per i capelli, utile per renderli brillanti, grazie alle sue proprietà rigeneranti, idratanti ed emollienti.

Quando contenuto come ingrediente di shampoo e balsami, il pantenolo offre benefici aggiuntivi, migliorando la salute del cuoio capelluto e stimolando la crescita dei capelli. Questo è reso possibile, perché esso è un potente umettante che assorbe e trattiene l’umidità.

E’ proprio questa umidità  che protegge i capelli dalla secchezza. A questo proposito, l’assorbimento di umidità fa sì che il fusto del capello si gonfi per accogliere l’acqua in eccesso; i capelli sottili acquisiscono quindi un aspetto più spesso. Oltre a migliorare l’aspetto generale dei capelli, l’umidità  aggiunta stimola indirettamente la crescita degli stessi.

Uno studio ha scoperto che il pantenolo può aiutare a rallentare e a nascondere gli effetti del diradamento dei capelli. La ricerca ha testato il pantenolo con altri principi attivi come trattamento di mantenimento (6).

Calendula per capelli più forti

La calendula stimola la produzione di collagene (7), il quale aiuta a mantenere i follicoli piliferi sani. I capelli risultano, così, spessi ed elastici, forti e difficili da spezzare. Inoltre, le sue proprietà  rigenerative stimolano la crescita dei capelli.

La calendula contiene polisaccaridi che sono particolarmente utili contro la caduta dei capelli, è ricca di minerali vegetali che li proteggono dai radicali liberi e che impediscono la proliferazione batterica nel cuoio capelluto.

Uno shampoo alla calendula è indicato per capelli delicati, poiché è un eccellente lenitivo e dona lucentezza.

Camomilla per capelli più lucenti

La camomilla è stata usata fin dall’antichità per le sue tante proprietà . Contiene sostanze fitochimiche bioattive che procurano effetti terapeutici per la salute generale e del corpo e dei capelli (8).

La camomilla viene usata per lenire il cuoio capelluto, ne riduce infiammazioni e irritazioni, rinforzandone i tessuti, e rende i capelli più morbidi, promuovendone la crescita sana.

Inoltre aggiunge punti luce ai capelli chiari e dona lucentezza a quelli più scuri.

Cosa si può fare per avere capelli forti e luminosi?

Oltre a sceglie per i propri capelli prodotti di qualità , privi di sostanze chimiche, ma ricchi di ingredienti naturali e nutrienti, un altro fattore molto importante è avere cura della propria alimentazione.

Proprio come introdurre i nutrienti giusti aiuta a mantenere la pelle e gli organi interni sani, allo stesso modo è fondamentale assumere le vitamine e i minerali giusti, che possono influire positivamente sulla salute dei capelli.

Se il corpo è privo di determinate vitamine, minerali e proteine, si può sviluppare una crescita anomala dei capelli (9).

 

-articolo scritto da Patricia De Souza

Naturopata, blogger di benessere e operatrice in discipline bionaturali-

www.nutrisalute.it

 

 

 

 

 

 

 

Riferimenti:

1 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20502852

2- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22148012

3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11982643

4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16130044

5- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15698750

6- https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1365-2133.2011.10633.x

7- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5776915/

8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2995283/

9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23159185